Jan 062016
 

 

La data della nascita di Baladeva Vidyabhushana (anche chiamato Sri Govinda dasa) non è sicura: dovrebbe essere verso la seconda parte del 1600. Infatti si sa per certo che nel 1706 Visvanatha Cakravarti Thakura lo mandò a Gulta (vicino Jaipur, in Rajasthan) per rappresentare e migliorare la credibilità del Movimento di Sri Caitanya. I locali Ramanandi, che sono un ramo della Sri Vaishnava, sostenevano che i Vaishnava bengali non avevano il diritto di adorare la murti di Govinda perchè erano sprovvisti di un commento sul Vedanta-sutra. Perciò il Vidyabhushana scrisse in pochi giorni il Govinda-bhasya, così chiamato perchè ispirato direttamente da Govindaji. Questo è l’unico commento Vaishnava ai sutra vedanta. Baladeva fu l’autore di almeno ventiquattro libri. Per un naturale senso di umiltà non scrisse mai nulla su di sè, per cui ne sappiamo poco. Secondo Bhaktivinoda Thakura, il Vidyabhushana è la reincarnazione di Sri Gopinatha Acarya, il cognato di Sarvabhauma Bhattacarya. A Vraja è Ratnavali Devi.

Visvanatha Cakravarti Thakura, divenne la guida di tutti i Vaisnava di Vrindavana. Ebbe molti discepoli, ma il principale fu Baladeva Vidyabhusana. Nel 1706, i pandita della setta Ramanuja di Galta, vicino a Jaipur, sfidarono gli autentici pandit della Gaudiya Sampradaya e volevano assumersi la direzione dell’adorazione della Divinità di Govindaji di Rupa Gosvami, che a quel tempo veniva adorata a Jaipur. Visvanatha Cakravarti Thakura, essendo troppo anziano per viaggiare, decise di inviare il suo studente più brillante, Baladeva Vidyabhusana, a rispondere alla sfida. Baladeva dette una risposta appropriata nella forma di un brillante commentario sul Vedanta Sutra, conosciuto come “Govinda Bhasya”. Questo commentario gli era stato dettato dal Signore Govindadeva stesso. Dopo la scomparsa di Jiva Gosvami, S. Visvanatha Cakravarti Thakura divenne l’acarya più preminente ed il guardiano del Vaisnavismo Gaudiya.

 

 

 Posted by on 6 January 2016 at 08:19:53 AST

Sorry, the comment form is closed at this time.